Più Democrazia San Donà di Piave bussa alla porta del Comune: la petizione è arrivata in commissione

Llamar_a_la_puerta_Bussare_alla_portaIl Comitato Più Democrazia San Donà di Piave comunica alla cittadinanza che è arrivata in commissione la nostra petizione che chiede la revisione e l’aggiornamento dei regolamenti riguardanti la democrazia diretta e partecipata, a nostro avviso obsoleti ed incompleti.

Siamo fiduciosi che la risposta sarà positiva, anche perchè in linea con quanto promesso della maggioranza in campagna elettorale

programma cereser2

(fonte: programma Cereser)

Appena riceveremo la risposta, sarà nostro impegno di organizzare una conferenza informativa sul tema, ed in futuro di affiancare il lavoro dei consiglieri con le nostre proposte, frutto dell’esperienza di anni di studio su questa materia e di un collegamento con esperti ed appassionati da tutta Italia, che ci supporteranno in questo percorso; inoltre abbiamo aperto un blog e dei canali facebook e twitter, in modo da tenere aggiornata la cittadinanza sugli sviluppi del percorso.

Visto che la commissione statuto e regolamenti, in questo periodo, sta lavorando sul regolamento del consiglio, abbiamo già fatto notare una grave mancanza riguardante l’articolo 11 che tratta di istanze e petizioni, da sistemare immediatamente:
la legge (al comma 3) prevede che “siano determinate le garanzie per il loro (delle istanze e petizioni) tempestivo esame“, ma in questo regolamento mancano i tempi di risposta, ed infatti noi abbiamo dovuto aspettare 11 mesi per vedere arrivare in commissione la nostra petizione. Quello che chiediamo è di modificare il primo comma inserendo un limite di tempo ben definito, che potete leggere in rosso qui di seguito:

ART. 11 Istanze e petizioni presentate dai cittadini

1. Il Sindaco provvede a trasmettere copia delle istanze e petizioni presentate dai cittadini all’organo comunale competente entro 5 giorni. Delle istanze e petizioni, su argomenti di competenza del Consiglio Comunale, viene data comunicazione da parte del Presidente del Consiglio Comunale alla prima seduta utile del Consiglio stesso, di quelle non di competenza del Consiglio Comunale il Sindaco può dare comunicazione in occasione della prima seduta utile del Consiglio stesso.

2. Sulle istanze e petizioni di sua competenza il Consiglio può pronunciarsi, su richiesta di almeno un consigliere.

3. La pronuncia, approvata a maggioranza assoluta dal Consiglio Comunale, assume ruolo di indirizzo nei confronti della Giunta.

Questo lo riteniamo un passo da fare subito, per ripristinare questo vuoto normativo frutto di ignoranza o disattenzione di chi ha scritto all’epoca questo regolamento e fare un piccolo passo per avere..Più Democrazia!

 

Annunci

5 Pensieri su &Idquo;Più Democrazia San Donà di Piave bussa alla porta del Comune: la petizione è arrivata in commissione

  1. Pingback: La risposta della commissione alla nostra proposta | Comitato Più Democrazia San Donà di Piave

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...